Comarc lavori in quota con macchine GRC

COMARC è un’azienda specializzata in piattaforme per il lavoro in quota. Si tratta di macchine auto sollevanti che sostituiscono il ponteggio tradizionale e permettono un agevole lavoro in facciata. Rappresentano quindi una soluzione particolarmente adatta per svolgere interventi di edilizia sollevati da terra. COMARC è esclusivista dei prodotti GRC, prodotti frutto dell’alta tecnologia italiana e vengono realizzati all’insegna della massima sicurezza.

La GRC srl produce macchine per lavori in quota ed è formata da un gruppo di professionisti che con costanza e ottimismo hanno generato un’azienda moderna, attenta ai mercati e alle loro richieste e con esperienza nel settore produzione macchine ventennale.

Ciò che caratterizza così tanto i prodotti GRC srl è la particolare attenzione alle esigenze delle imprese e degli addetti ai lavori.

Ogni sviluppo e ogni miglioria è generata da storica esperienza di cantiere.

Lo studio di ogni macchina è dettato dall’esigenza di apportare continui sviluppi necessari a renderne semplice e immediato il loro uso.

L’azienda, in forte espansione si sta imponendo su tutti i mercati nazionali ed esteri, ed è decisa a dedicare grande interesse a tutte le richieste per zone libere, garantendo il massimo impegno e assistenza.

Comarc sarà a EdilExpoRoma 2024 con l’esposizione delle macchine GRC.

Layher, nuove possibilità di costruire a EdilExpoRoma

Quali sono le possibilità del costruire contemporaneo? A questa domanda risponde Layher con la sua presenza a EdilExpoRoma, fiera dell’edilizia organizzata alla Fiera di Roma. L’azienda specializzata nella produzione di ponteggi, infatti, con oltre 40 sedi nel mondo e pioniera dal 1945 (sua l’invenzione del ponteggio multidirezionale nel 1974), nello stand di Passari & Cilia (Area Esterna, Padiglione 4 Est 4), sinonimo di fornitura di materiali per edilizia in tutto il Lazio, ha realizzato una struttura che prevede il sistema multidirezionale Allround in abbinamento alle nuove travi in alluminio Twix e Flex e alla trave per piattaforme e passerelle per luci elevate Allround FW. Agli angoli della struttura sono presenti anche dei pannelli di protezione Protect.
La versatilità dei sistemi impiegati permette a Layher di mostrare in uno spazio decisamente ridotto diverse tipologie di applicazione. Eccole nel dettaglio: si parte con una scala Allround di larghezza 1,57 metri a due rampe che sbarca a quota 3 metri su una passerella FW di luce 5,14 metri, che a sua volta dà l’accesso a un piano di ponteggio per facciata Allround; al livello superiore, a 5 metri di altezza, un’altra passerella a due appoggi con una luce libera di 8,50 metri, realizzata con travi in alluminio Flex. Completa la struttura, il prolungamento della passerella mediante l’accoppiamento delle travi Flex con l’ultima nata in casa Layher, la trave in alluminio Twix, multifunzionale e ad alta resistenza.
In esposizione, infine, due modelli di trabattello in alluminio: Solo e Uni Leggero.
Si ricorda inoltre che Layher continua a innovare i propri prodotti con nuovi materiali e nuove soluzioni in grado di semplificare le attività in ambito edile. Tra le recenti novità: l’ampliamento della gamma di travi modulari ad alta portata, per agevolare la sospensione dei ponteggi anche con grandi campate. Forte l’attenzione alla digitalizzazione con l’introduzione di Layher SIM (Scaffolding Information Modelling), per digitalizzare la progettazione di ponteggi con modelli 3D. Tra i vantaggi: trasparenza in ogni fase dei lavori e controllo dei costi, aumento della sicurezza e della reddittività, programmazione certa in ogni cantiere. Altro aspetto rilevante per Layher è la sostenibilità economica ed ecologica, parte integrante della filosofia aziendale.

CHI È LAYHER
Fondata nel 1945 in Germania, dove si trovano i siti produttivi, Layher produce opere provvisionali per i settori edilizia, industria ed eventi. Oggi è presente con 42 sedi in tutto il mondo con oltre 2.300 dipendenti: in Italia è attiva dal 1994 con la sede principale a Sommacampagna (VR) e cinque sedi in Sicilia ad Augusta (SR), in Piemonte a Trofarello (TO), in Sardegna a Sarroch (CA), nel Lazio a Colleferro (RM) e in Trentino-Alto Adige a Varna (BZ). Layher, sin dall’inizio della sua storia, è sempre stata ed è tuttora pioniera: molte le innovazioni introdotte, tra cui, la più importante, nel 1974, il primo ponteggio multidirezionale al mondo.